In un contesto che vede l’uomo e i suoi comportamenti al centro del problema, il contributo che la psicologia del traffico può offrire alla sicurezza stradale è decisivo e la sua conoscenza in Italia è dovuta ad alcuni “pionieri”, tra i quali spicca la figura di Giovambattista Tiengo, che ha dedicato il suo ultimo, intensissimo, periodo di vita a diffondere questa disciplina e a creare un gruppo di professionisti in grado di applicarne con successo le metodiche, alle quali ha dato un importantissimo sbocco pratico soprattutto nell’ambito del progetto nazionale di sicurezza stradale NOISICURI.

Dopo la sua scomparsa avvenuta nel febbraio 2017, è nata la nostra associazione che vuole, da un lato, sostenere il gruppo di studio che ruotava a Tiengo per diffondere questa branca della psicologia. Dall’altra, promuovere la cultura della sicurezza stradale in ambito istituzionale, educativo, aziendale anche con metodi innovativi di ricerca.