• info@gbtiengopsicotraffico.it

Chi siamo

In un contesto che vede l’uomo e i suoi comportamenti al centro del problema, il contributo che la psicologia del traffico può offrire alla sicurezza stradale è decisivo e la sua conoscenza in Italia è dovuta ad alcuni “pionieri”, tra i quali spicca la figura di Giovan Battista Tiengo, che ha dedicato il suo ultimo, intensissimo, periodo di vita a diffondere questa disciplina e a creare un gruppo di professionisti in grado di applicarne con successo le metodiche, alle quali ha dato un importantissimo sbocco pratico soprattutto nell’ambito del progetto nazionale di sicurezza stradale NOISICURI.
Dopo la sua scomparsa avvenuta nel febbraio 2017, è nata la nostra associazione che vuole, da un lato, sostenere il gruppo di studio che ruotava a Tiengo per diffondere questa branca della psicologia. Dall’altra, promuovere la cultura della sicurezza stradale in ambito istituzionale, educativo, aziendale anche con metodi innovativi di ricerca.

 

I nostri psicologi


I soci fondatori dell’Associazione sono Psicologi iscritti all’Ordine degli Psicologi della Lombardia ed esperti nella comunicazione nonché nella giurisprudenza relativa al tema trattato.

– Melina Martello presidente

– Paolo Goglio vicepresidente

– Manuela Bina segretaria

– Silvia De Battisti consigliere

– Mirna Begnini consigliere

– Adele Tiengo consigliere

– Valeria Tiengo consigliere

 

L’eredità di Giovan Battista Tiengo in materia di psicologia del traffico


L’autorevole e incessante opera di GB Tiengo, rimasta incompiuta per la sua prematura scomparsa, è stata ripresa e rilanciata dal gruppo di studio da lui stesso creato che, dando vita all’associazione intitolata a suo nome intende raggiungere gli importanti obiettivi che erano a monte del suo progetto:

  • Promuovere la conoscenza della psicologia del traffico e delle sue possibili applicazioni nell’ambito della sicurezza stradale;
  • Promuovere la cultura della sicurezza stradale in ambito istituzionale, educativo, aziendale e sociale;
  • Prevenire i rischi stradali con interventi educativi rivolti a tutte le fasce della popolazione;
  • Promuovere una costante e innovativa ricerca scientifica nel campo della sicurezza;
  • Promuovere la cultura della sicurezza anche in senso generale, come ad esempio nel caso delle truffe agli anziani, del cyberbullismo e della violenza di genere.

 

Statuto


Clicca qui per consultare l’Atto Costitutivo e lo Statuto dell’Associazione

 

Stampa