• info@gbtiengopsicotraffico.it

Psicologia e traffico

“Più ancora degli air-bag e dell’ABS, a determinare la sicurezza della guida interviene un “oggetto” che pesa circa un chilo e mezzo ed è collocato tra le due orecchie del guidatore. Non si tratta di un optional. Il cervello del guidatore determina la condotta di guida … e in definitiva anche la propensione agli incidenti”

Dorfer, 2004

 

Il fattore umano come causa principale di incidenti stradali


Tutti i più autorevoli studi internazionali concordano nell’attribuire al fattore umano la principale causa di incidente stradale ed alcuni si spingono ad affermare che oltre il 90% degli incidenti sarebbe evitabile applicando comportamenti diversi su strada!

Distrazione, comportamenti scorretti, infrazioni ed errori alla guida sono ormai da tutti considerati come fattori decisivi sull’incidentalità e da alcuni anni la psicologia si è specializzata nello studiarne le cause e le possibilità di contrasto, creando una specifica branca di studio definita Psicologia del Traffico.

 

 

La psicologia del traffico


Logo associazione GB TIengo per la psicologia nel traffico

La Psicologia del Traffico è un ambito d’ intervento professionale e di ricerca della psicologia che si occupa di studiare, comprendere e conoscere i comportamenti di tutti gli utenti della strada, i processi psicologici da cui dipendono tali comportamenti, con particolare attenzione ai fattori che sono all’origine degli incidenti stradali.

La Psicologia del traffico può quindi essere un valido aiuto in vari ambiti, quali ricerche sulle cause di incidenti (legate al fattore umano), attività di prevenzione, formazione alla sicurezza per guidatori professionali, recupero e riabilitazione di guidatori con precedenti di gravi infrazioni al Codice della Strada, perizie psicologiche e consulenze, aiuto psicologico alle vittime di incidenti e alle loro famiglie, mobility management per enti e comuni…

 


Sei interessato ai nostri servizi? Contattaci per discutere delle tue esigenze